Diabete di tipo 2

Gli autori hanno condotto un’analisi costo-efficacia per valutare il trattamento con liraglutide 1.8 mg versus lixisenatide 20 mg in soggetti con diabete mellito di tipo due già in terapia con metformina. La prospettiva è quella del sistema sanitario nazionale; l’orizzonte temporale considerato è di 26 settimane; gli outcomes principali sono la diminuzione dell’emoglobina glicata, dell’indice di massa corporea (BMI), dei livelli sierici dei lipidi e degli eventi ipoglicemici; gli outcomes a lungo termine sono l’aspettativa di vita e la qualità di vita espressa in QALY, le complicazioni diabete correlate e i costi di malattia diretti e indiretti.

La liraglutide 1.8 mg è stata associata ad una maggiore aspettativa di vita (14,07 vs 13,96 anni) e a maggiori QALY (9,18 vs 9,06). I risultati sono stati attribuiti a una maggiore riduzione dell’emoglobina glicata che ha portato a una minore incidenza di complicazioni diabete correlate.

La liraglutide 1,8 mg è risultata inoltre associata a costi maggiori rispetto alla lixisenatide 20 mg (€41.623 vs €41.380) ma ad un minor costo dovuto alle complicanze (€26.682 vs €27.476) e ad un ICER di €2001 per QALY guadagnato. Considerando una WTP di €30.000 per QALY guadagnato, liraglutide 1.8 mg è risultata avere una probabilità di essere costo-efficace pari al 77,2%.

Clin Ther. 2017 Jun 15. pii: S0149-2918(17)30663-X. doi: 10.1016/j.clinthera.2017.05.354. [Epub ahead of print] Long-Term Cost-Effectiveness of Two GLP-1 Receptor Agonists for the Treatment of Type 2 Diabetes Mellitus in the Italian Setting: Liraglutide Versus Lixisenatide. Hunt B, Kragh N, McConnachie CC, Valentine WJ, Rossi MC4, Montagnoli R.

Gli autori hanno condotto uno studio per valutare la qualità della vita correlata alla salute (HRQoL) e le preferenze di salute in 1275 soggetti con diabete mellito, di cui 518 con complicanze manifeste della malattia. Sono stati utilizzati i questionari SF-12 e SF-6D. lo studio è stato condotto in Cina.

La presenza di complicanze è risultata associata a un minore punteggio di salute (-3,81 punti, P < 0,01): la malattia renale all’ultimo stadio è risultata associata alla maggiore riduzione di punteggio (-7,05 punti, P < 0,01); egualmente le riduzioni maggiori delle preferenze di salute sono legate all’ictus (-0,042, 95% CI tra -0,072 e -0,012), alla malattia renale all’ultimo stadio (-0,055, 95% CI tra -0,093 e -0,017), e alla retinopatia diabetica (-0,043, 95% CI tra -0,075 e -0,010). Non è significativa la riduzione legata a disturbi cardiaci (-0,017, 95% CI tra -0,042 to 0,008).

Nessuna riduzione è stata registrata a carico delle domande riguardanti lo stato mentale. Questi risultati possono essere una guida per ulteriori studi costo-efficacia sulle differenti opzioni terapeutiche per il diabete complicato.

Health Qual Life Outcomes. 2017 Jun 13;15(1):125. doi: 10.1186/s12955-017-0699-4. Health-related quality of life and health preference of Chinese patients with diabetes mellitus managed in primary care and secondary care setting: decrements associated with individual complication and number of complications. Jiao F, Wong CKH, Gangwani R, Tan KCB, Tang SCW, Lam CLK.

Segreteria

Sede Legale e Sede del Segretario

  • c/o: ReS servizi Srl
    Via delle Montagne Rocciose, 21
    00144 Roma
  • Tel: (+39) 06 36004550
  • Fax: (+39) 06 54647155
  • eMail: info@sifeit.it
  • C.F.: 97166000584

Presidenza

eMail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Subscription Now

COPYRIGHT © 2016 SIFEIT - Società Italiana per Studi di Economia ed Etica sul Farmaco e sugli Interventi Terapeutici. All Rights Reserved. Designed by Andrea Trinca.

Search